Abazia di Sant’Urbano XI sec.
Teatro Giovanni Mestica
Monte San Vicino – panorama
Festival Internazionale del Folclore TERRANOSTRA
Loggiato S. Pierucci
Panorama Apiro – Foto Stefano Piardi
Lago di Castreccioni e Monte San Vicino
Abazia di Sant’Urbano XI sec.- Affresco
Gruppo Folcloristico Urbanitas
Sagra della polenta - Biroccio
Soffitto Teatro G. Mestica – Rosone

I nostri principali appuntamenti


folklore
Terranostra
Ogni anno nella settimana di ferragosto prende vita in Apiro una meravigliosa rappresentazione folcloristica nata nel 1970. Ogni anno, dall'8 al 15 Agosto, il paese ospita diversi gruppi folcloristici provenienti da diverse parti del mondo che con la loro musica ed i loro colori, diventano ambasciatori di usi e costumi internazionali proponendo il meglio delle loro tradizioni popolari. Ogni serata della settimana propone programmi diversificati e sono sempre preseti stand gastronomici dove è possibile gustare prelibati prodotti tipici locali. La settimana si chiuse la sera di Ferragosto con un grande spettacolo conclusivo in cui tutti i gruppi ospiti si esibiscono in una meravigliosa cornice all’aperto, diventando la massima espressione artistica di questa settimana ricca di emozioni, musica e folclore. I gruppi ospiti ci appassioneranno con il meglio del loro repertorio per uno spettacolo di circa tre ore che si concluderà con i fuochi d’artificio.
polenta
Festa della Polenta
L'ultimo week-end del mese di settembre Apiro si concentra su quella che è la Festa Popolare per eccellenza: la Festa della Polenta. Riportando in auge quelle che erano le usanze contadine locali, gli usi ed i costumi del territorio, il paese cerca di far rivivere in un contesto giocoso, la vita rupestre tipica di secoli scorsi e lo fa allestendo stand gastronomici che, oltre ai piatti della tradizioni locale, ripropone la gustosissima "polenta" realizzata con il tradizionale sistema del "callaro"; sarà servita con diversi sughi e condimenti elaborati nel massimo rispetto della memoria. Le tre serate saranno allietate da intrattenimenti di vario genere che vedono la loro massima espressione nel pomeriggio di domenica in cui l'appuntamento è fissato con la "gara dei mangiatori di polenta" e lo spettacolo del gruppo folcloristico Urbanitas che ripropone balli e canti tipici della tradizione contadina contagiando il pubblico con la loro allegria.
Altare artistico dei ceri
Ogni anno, nei due giorni che precedono il carnevale, in occasione delle quarant’ore che si celebrano a Frontale di Apiro nella parrocchia di sant’Anna, si ripete la tradizione dell’allestimento dell’altare artistico dei ceri. Nel 2015 questa meravigliosa rappresentazione sacra, è giunta alla 50^ edizione aprendosi con le due sante messe del mattino, ore 08,30 ed ore 11,30 che si intervallano con l’adorazione del SS. Sacramento. Nel pomeriggio, alle ore 15,30, si ripete la Santa Messa, quindi, a seguire, esposizione del SS. Sacramento e accensione dei ceri con adorazione e meditazione. Per l’adorazione eucaristica, l’ostensorio con l’ostia consacrata, viene collocato in un altare appositamente allestito con alcune centinaia di ceri. Il soggetto rappresentato viene modificato ogni anno e per questo cinquantesimo è stato scelto di raffigurare il volto di Gesù ed una cerva, ispirato al primo versetto del salmo 42: "Come la cerva anela ai corsi d'acqua, così l'anima mia anela a Te, o Dio". Abbiamo un responsabile che si occupa del progetto del disegna ed un comitato, tutto al femminile, che si occupa dell’organizzazione della manifestazione, comitato che ogni anno si rinnova.
apiroIncastonato tra il lago di Castreccioni ed il Monte San Vicino, Apiro gode di un magnifico panorama; il lago è infatti un grande invaso artificiale divenuto con gli anni una importante meta turistica ed il Monte San Vicino, inconfondibile punto di riferimento dell’Appennino Centrale che da sempre è parte integrante dello skyline di Apiro. Il suo territorio, tipicamente collinare, spazia tra le valli dell’Esino e del Musone, chiuso dalla catena dei monti Sibillini e dalle altre colline del cingolano. Il suo centro storico, ricco di opere d’arte, è fortificato da mura castellane, mentre il comprensorio è di rilevante interesse ambientale.
il meteo

Sereno
Venerdì
Sereno
Sereno
Sabato
Sereno
Sereno
Domenica
Sereno
seguici anche su: